Grafica//

Grafica

[grà-fi-ca] n.f.

m pl. -che

1. l’insieme delle caratteristiche formali (linee, colori, caratteri ecc.) che definiscono l’aspetto di un libro, uno stampato, un disegno ecc.; l’attività destinata alla produzione di questo tipo di opere: una rivista dalla grafica curata; migliaia di persone lavorano nella grafica

2. l’arte, la tecnica della produzione e della riproduzione di opere grafiche (disegni, incisioni, stampe ecc.) | un’opera singola o l’insieme delle opere d’arte grafica di un artista, di un movimento, di un periodo: la grafica di Miró, degli espressionisti

Etimologia: ← da grafico, sul modello del ted. graphik.


La grafica, per noi Salmoiraghi, è una passione di famiglia ma anche un mestiere di famiglia.

Mestieri (e passioni) di famiglia sono stati anche la pittura, la cucina, la falegnameria, la musica; a me la grafica s’è attaccata fin da piccolo, nell’età del gioco e della scoperta, attraverso chi in famiglia delle arti visive aveva già fatto professione.
Mio nonno girava l’Italia con la sua Harley-Davidson disegnando insegne e grandi pubblicità murali, mia zia ha vissuto tutta la vita di pittura, restauro e decorazione.
Con una famiglia così il mio destino era già scritto e alla fine, anche per me è diventata professione.

E con la grafica ci ho campato per più di 30 anni. E ancora ci campo.

Sia lode alla grafica.


Visita il mio Portfolio oppure se hai in mente un progetto, che sia sul web o sulla carta, e vuoi un professionista per realizzarlo contattami.